Fare Assieme

Chi siamo 

Siamo utenti, familiari, operatori e cittadini attivi che nel 2006 hanno iniziato un’esperienza del FARE ASSIEME con i servizi territoriali (C.P.S.- Centri Diurni) di alcuni Dipartimenti di Salute Mentale della città di Milano per poi estenderci anche al suo hinterland.


In primo luogo abbiamo attivato gruppi di auto-mutuo-aiuto che hanno portato alla costituzione di spazi di incontro e condivisione con i Servizi sanitari.
Abbiamo promosso strategie per favorire processi di empowerment per utenti e familiari.
Abbiamo promosso iniziative di sensibilizzazione delle comunità locali.


Ci  ispiriamo ai principi della legge 180/78.
“una buona psichiatria che davvero pretenda di curare deve considerare la dimensione della libertà e della cittadinanza come parte integrante di qualunque processo di cura.Non c’è un punto dove finisce il sanitario e comincia il sociale ma il sociale è sanitario, il sociale è cura”

B. Saraceno  Direttore D.S.M. Organizzazione Mondiale della Sanità
Intendiamo  essere parte attiva nella realizzazione della legge 328/2000
.art. 4 "riconoscere il ruolo degli organismi non lucrativi di utilità sociale delle associazioni e degli enti di promozione sociale, nella programmazione, organizzazione e nella gestione del sistema integrato degli interventi dei servizi sociali."

Cosa facciamo

Vogliamo diffondere la cultura della solidarietà e le prassi dell’auto-mutuo-aiuto. 


L’auto-mutuo aiuto è un momento di incontro tra persone unite dallo stesso problema per rompere l’isolamento, raccontarsi, scambiarsi informazioni, con l’obbiettivo di riscoprirsi risorsa per se e l’intera comunità.


Sosteniamo gli utenti e le loro famiglie attraverso:

-- Vicinanza e solidarietà.
-- Interventi informativi e formativi.
-- Affiancamento nei rapporti con i servizi e le istituzioni sanitarie e non, nella logica della valorizzazione dei saperi esperienziali e della esigibilità dei diritti.
-- Promozione all’autonomia di persone con  problemi di salute mentale, favorendone l’integrazione sociale e i processi di emancipazione. Rendere edotta la comunità delle problematiche relative alla Salute Mentale, per ridurre pregiudizi e stigma verso portatori di disagio e disturbo psichico e delle loro famiglie.

Le Modalità // Operando attraverso

Il Fare Assieme intende
Valorizzare la responsabilità personale e il protagonismo di utenti, familiari, operatori in un clima altamente amicale attraverso il racconto di esperienze di sofferenza e vita: saperi da riconoscere. e valorizzare
   
L’Empowerment intende
-- Conferire potere
-- Mettere in grado di... 
-- Responsabilizzare
-- Aumentare il proprio potere interno
-- Darsi il permesso
-- Controllare la  propria vita
-- Partecipare alle decisioni

Aderiamo al movimento nazionale “Le Parole Ritrovate” e partecipiamo attivamente al coordinamento regionale del “Fare Assieme”.

Con  “le parole ritrovate” intendiamo dare voce e protagonismo a chi non li ha mai avuti e a chi li ha persi, servono a coinvolgerci e a lasciarsi coinvolgere.

La malattia mentale qualunque cosa sia per ciascuno di noi ci può dividere o ci può unire, ci può far sentire profondamente soli, ci può dare occasione e motivo di valorizzare l’umanità presente in ogni esistenza sana o sofferente che sia. (Le Parole Ritrovate).

"Ti salverò da ogni malinconia perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te …io si, che avrò cura di te"  (La cura, F. Battiato)

La nostra Storia 

Built with Berta.me